“SI IMPARA FACENDO… 2019″: RELAZIONE CONCLUSIVA

Dal Presidente APP, Dario Pedrotti, viene inviata la seguente relazione conclusiva del Progetto “Si impara facendo… 2019″ (clicca QUI per l’originale)

PROGETTO “SI IMPARA FACENDO… 2019”

Il progetto realizzato dalla scrivente Associazione “Si impara facendo…anno 2019” è nato con lo scopo di aiutare la popolazione di Prijedor a raggiungere un grado di autosufficienza anche nella tutela e salvaguardia dell’ambiente attraverso il potenziamento dell’educazione ambientale e partendo dall’educazione alla raccolta differenziata dei rifiuti nelle scuole.

La maggior parte delle attività previste per raggiungere le finalità del progetto sono state realizzate: è stato formato a Prijedor un gruppo di giovani in grado di seguire il progetto nelle scuole sia con gli insegnanti che con gli studenti, è stato quindi possibile controllare il buon andamento della raccolta differenziata, e individuare la classe più attiva all’interno del progetto (Allegato n.). Per fare questo lavoro è stata indicata dalla Agenzia della Democrazia Locale la dipendente dell’Agenzia stessa, Dragana Susnica. La formazione è avvenuta sia all’incontro del Consiglio dei direttori degli Istituti della scuola dell’obbligo che individualmente con gli insegnanti coinvolti nel progetto.

I temi della formazione:

  • Costituzione Associazione Cooperativa Scolastica (ACS)
  • Educazione ambientale
  • Natura dei materiali
  • Riuso
  • Riciclo
  • Raccolta differenziata

Nel progetto hanno partecipato dieci scuole. Con il sostegno anche di Dolomiti energia, ogni scuola è stata dotata di bidoncini per la raccolta differenziata. E’ stato fatto un lavoro di indagine sulla situazione nei quartieri di Prijedor per quanto riguarda la raccolta differenziata. Sono stati attivati i percorsi formativi sulla gestione cooperativa delle associazioni cooperative scolastiche, sia con i docenti che con gli alunni. Le dieci scuole hanno costituito le loro cooperative scolastiche per la raccolta differenziata (conferendo i rifiuti raccolti – in particolare carta e plastica – a ditte del luogo, ricavandone anche piccoli introiti), nonché per il riciclo e il riuso dei prodotti di scarto per realizzare piccoli manufatti da porre in vendita durante le attività scolastiche.

A causa della pandemia da Covid-19, è stato impossibile realizzare alcune delle attività previste dal progetto, che quindi sono state sostituite con altre attività. Sono inoltre emersi altri problemi collegati alla pandemia Covid-19 e alla comunità scolastica di Prijedor, ovvero: dietro richiesta degli insegnanti di Prijedor e su delibera del Comune di Trento sono stati acquistati 55 termometri per le scuole di Prijedor.

Aiuti